Videogiochi, molto più che un divertimento: gli e-sports

109

In questi ultimi anni, con l’avvento dei videogiochi amati dalle nuove generazioni, il settore degli e-sports si è espanso a dismisura. Ma cosa sono gli e-sports?

E-Sports che è l’acronimo di “electronic sport” (letteralmente sport elettronico) indica il fenomeno del gioco ai videogame a livello competitivo, organizzato e professionistico. I giochi in cui solitamente si compete sono multigiocatore, ovvero insieme ad altre persone, con un “team”. I giochi più appetibili per questo tipo di competizione sono: gli Fps (“First person shooter” ovvero gli sparatutto), ma anche i Moba, le Multiplayer Online Battle Arena.
Gli eventi “e-sportivi” sono organizzati dal vivo in sedi di varie città, presiedute da commentatori e arbitri, mentre le fasi di qualifica si tengono il più delle volte online, comodamente da casa.

Molti giovani, al giorno d’oggi, tendono ad avvicinarsi a questo mondo, spesso tralasciando lo studio oppure altri impegni; ciò per coltivare il proprio sogno. Ma ne vale davvero la pena?
Anche se le cifre in palio per questi tornei sono spesso molto allettanti, dietro un giocatore professionista c’è sempre molto lavoro e allenamento, proprio come per uno sportivo (almeno in termini di tempo da dedicare al training).
I giocatori vengono ingaggiati da organizzazioni che pagano uno o più team per competere in tornei e aiutare la crescita della squadra. Tra i maggiori team competitivi troviamo: “FaZe”, “OpTiC”, “Fnatic” (di cui fa parte anche un giocatore italiano molto famoso), “Elevate” e “Ghost Gaming” (che, nel famosissimo gioco “Fortnite” detengono il record per soldi vinti da un solo giocatore, cifra che si aggira attorno ai 500.000 dollari).
Spesso e volentieri sono gli stessi sviluppatori dei giochi ad organizzare queste competizioni, è per questo che in alcuni casi, più il gioco ha successo, più i montepremi crescono. Detto ciò non bisogna pensare che guadagnare in questo modo sia facile, ci sono infatti alcuni giocatori che hanno dovuto subire operazioni di vario genere in seguito a problemi riscontrati a causa delle troppe ore di gioco.

Davide Andreoli
Jacopo La Rocca
Nicolas Iacob
Lorenzo Zatti