La passione per la politica l’ha respirata in famiglia. E da quel giorno non l’ha più lasciata, insieme a quel legame a doppio filo con la scuola. Una piacevole sorpresa, la visita dell’ex preside Antonino Leotta, che ha offerto agli alunni l’occasione di rivolgergli alcune domande sul suo impegno in Consiglio comunale.

Come e quando nasce la sua passione per la politica? Prima o durante la sua esperienza da dirigente scolastico?
La mia passione per la politica nasce molto presto. Mio papà era un politico e in famiglia si discuteva sempre di questo argomento. Negli anni ho partecipato anche a gruppi giovanili di politica e successivamente, durante il liceo e l’università, mi sono avvicinato alle idee di sinistra.
A Latina è la sua prima esperienza politica o ne ha avute altre?
Ho sempre militato nei partiti di sinistra ed ecologisti; sono stato iscritto a Legambiente, alle associazioni per la pace nel mondo e a molti altri partiti, a Latina però è la prima esperienza istituzionale.
Com’è stata la sua duplice esperienza di consigliere comunale e dirigente scolastico?
È stato sicuramente faticoso, dato che avevo da dirigere questa scuola e ne avevo un’altra in reggenza. Allo stesso tempo mi dovevo occupare delle faccende politiche. Penso di aver portato a termine con soddisfazione i miei incarichi.
Di cosa si occupa in particolare in Comune?
In comune faccio parte di quattro commissioni: affari istituzionali, lavori pubblici, scuola e cultura, bilancio. Mi occupo in particolare di edilizia scolastica e di bilancio.
Le è mai capitato di essere contestato riguardo ai progetti da lei proposti?
Non mi è mai capitato di essere contestato, ma molti progetti che ho proposto non sono stati realizzati, come ad esempio il tetto della vostra scuola, che solo adesso è stato oggetto di manutenzione. Un fatto di cui vado fiero è la realizzazione, ancora in corso, di un sistema di trasporti gratuito per le zone della città lontane dal centro.
Quali sono state le difficoltà maggiori in cui si è abbattuto una volta giunto in Consiglio comunale?
I problemi più seri in Consiglio comunale riguardano la spazzatura e l’igiene della città. Anche molte scuole di Latina non sono ben curate esteticamente.
Vorrebbe realizzare un progetto in particolare in questo suo mandato politico?
Mi piacerebbe che tutte le scuole avessero un aspetto dignitoso e una manutenzione costante in modo tale che gli alunni possano acquisire il senso della bellezza. In più vorrei realizzare un area pedonale lungo il centro della città in modo tale che i cittadini possano passeggiare tranquillamente per le strade, e ripristinare le spiagge di Latina che sono in pessime condizioni.
Quali sono stati fino ad oggi i progetti che ha portato a termine il Comune?
Un progetto che è stato portato a termine dal Consiglio comunale è quello riguardante il settore dei trasporti: sono disponibili molti pullman nuovi e il collegamento con Latina scalo e i borghi risulta più efficace rispetto a prima. Un secondo aspetto molto curato riguarda i servizi sociali comunali, cioè la rete tra amministrazione e organizzazioni che assistono le fasce più deboli della popolazione (anziani, disabili e indigenti). C’è un gran lavoro delle associazioni dietro la tutela di queste persone.

Lucrezia Prova
Lorenzo Zatti
Mauro Marino
Roberto Sam
Giulia Bruno